Prudenza e Gestione del Denaro

Scopri come gestire in modo efficace il tuo danaro in modo da non rimanere mai senza indipendentemente da quanto guadagni oggi

 

Step 1

Studia come sviluppare la virtù della Prudenza nella Gestione del Denaro  e comincia a testarne i benefici da subito nella tua vita!

Scopri come gestire in modo efficace il tuo danaro in modo da non trovartene mai a corto indipendentemente da quanto guadagni oggi

Ti basta un solo Like per accedere ad un contenuto di grande valore!

[sociallocker id="953"]

Prudenza nella Gestione del denaro  

Il denaro è uno strumento importante della nostra vita, può essere la causa di tanta sofferenza, oppure fonte di serenità, tutto dipende dal nostro modo di rapportarci con esso. Se è vero che i soldi non fanno la felicità la loro mancanza genera insicurezza, privazioni, liti, agitazione in famiglia, ecc. Questo non significa necessariamente guadagnare di più. Le persone ricche non per forza sono persone che guadagnavano più degli altri. Essere prudenti vuol dire saper gestire bene le proprie finanze, investire il proprio denaro in attività e consumi produttivi (come ad esempio le attività commerciali e la formazione personale), essere parsimoniosi, non eccedere in spese inutili o concedendosi concedersi lussi al di fuori dalla propria portata. In parole semplici vuol dire: utilizzare il denaro disponibile in modo da non doversi mai trovare in una condizione di bisogno. Saper gestire bene le proprie finanze vuol dire anche riuscire ad aiutare gli altri, sia attraverso le opere di carità, sia attraverso le opportunità di lavoro che si possono creare.

Nonostante sia una competenza fondamentale, la gestione del denaro non viene insegnata a scuola. Tutti imparano improvvisando, condizionati dall’emozione del momento, guardando e imitando gli altri. Ecco perché la maggior parte delle persone nel mondo si ritrova in uno stato di necessità. Sono convinto che esistano solo due modi per spendere il proprio denaro. Esiste un modo improduttivo, in cui ogni centesimo che si spende non tornerà mai più indietro, e un modo produttivo in cui ogni centesimo che si spende ritornerà indietro moltiplicato.

Essere prudenti nella gestione del denaro vuol dire anche essere persone realmente libere. Il consumo di beni e servizi, infatti, trasmette una sensazione di momentaneo appagamento psicologico, finito il quale ci si rende presto conto di aver perso delle risorse economiche che avremmo potuto utilizzare per altre cose. Questa è la vera schiavitù indotta dai mezzi di comunicazione e dalla pubblicità. Lavoriamo solo per consumare beni di cui non abbiamo alcun bisogno.

Il denaro che possediamo rappresenta la misura della nostra libertà. Non possiamo dirci di essere liberi se siamo costretti a lavorare per pagare le bollette. Avere dei risparmi significa essere liberi di prendersi una vacanza, una pausa e di cercarsi un altro lavoro quando quello che facciamo non ci piace più. Ti faccio un esempio e ti sarà più chiaro quello che intendo: se fai un lavoro che non ti piace, e nel quale ti senti costantemente mortificato, ma non hai risparmi, sarai costretto a continuare a lavorare solo per pagare le bollette. Se hai 15.000 euro di risparmi puoi lasciare il lavoro e investire un anno della tua vita per provare a migliorare la tua condizione di vita, frequentando corsi di formazione, iscrivendoti all’università, ecc. Se ne hai 30.000 puoi investire anche 3 anni della tua vita per crescere professionalmente e così via. Ecco quindi una serie di consigli su come gestire al meglio le tue finanze personali, indipendentemente da quanto stai guadagnando in questo momento:

  • Spendi solo quello che hai, non quello che speri di guadagnare in questo modo riuscirai a tenerti lontano dai debiti e migliorerai il tuo futuro finanziario.
  • Crea un conto per la libertà: il primo passo verso una gestione corretta del denaro è proprio quello di creare un conto dove accumulare i propri risparmi. In questo conto andrebbe conservato almeno un 10% del proprio reddito mensile.
  • Crea un conto per la formazione: nel mercato in cui tutti noi operiamo le competenze e la capacità di tenersi sempre aggiornati sono sempre più variabili fondamentali. Personalmente investo gran parte del mio reddito in libri, corsi on line e dal vivo, seminari e ritiri. La regola che mi sento di suggerire è quella di stabilire una quota minima del 5% del proprio reddito in un fondo destinato alle attività di aggiornamento e formazione.
  • Paga prima di tutti te stesso. Conosco un solo modo per risparmiare soldi: assicurarsi di non avere mai la possibilità di spenderli. Oggi ci sono tantissimi strumenti finanziari che consentono di alimentare dei conti risparmio in modo automatico. Io ho sottoscritto con la mia banca alcuni pac (piani di accumulo del capitale) che in automatico ogni mese prelevano una certa cifra dal conto corrente. Questo mi consente di non preoccuparmi di quanto denaro dovrei mettere da parte ogni mese. Risparmio automaticamente e spendo solo i soldi che rimangono. Con il passare del tempo, anche cifre molto piccole prelevate con costanza possono fare una grande differenza.
  • Contrai debiti solo per i beni produttivi. Esistono due tipologie di acquisti: acquisti di beni produttivi e acquisti di beni per il consumo personale. Evita di fare debiti per i tuoi consumi. Quando non puoi permetterti una spesa non ricorrere al credito al consumo, evita e basta. Qualunque tipo di debito, dall’acquisto a rate di un elettrodomestico, all’acquisto di un’automobile, ti vincola nel tempo, arricchisce solo le banche e ti farà spendere molto di più a causa degli interessi, oltre a sottrarti serenità. Il ricorso al credito bancario è giustificato solo se devi fare un acquisto di un bene da mettere a reddito, come ad esempio se acquisti un immobile che darai in locazione (e con il canone vai a ripagare il mutuo), o per comprare le attrezzature per un’impresa. In tutti gli altri casi, pagare i propri beni al momento dell’acquisto è sempre una soluzione più vantaggiosa.
  • Ottimizza le spese: un concetto che molti imprenditori conoscono bene è che non è necessario essere proprietari di tutti i beni che si posseggono e si usano. Le cose si possono anche noleggiare. Ogni volta che devi fare un acquisto valuta se non sia più conveniente, in termini di spesa totale, noleggiare quel bene piuttosto che acquistalo. Molti beni di consumo (come libri, riviste, ecc.) e molti beni di investimento (come auto aziendali, uffici, ecc.) sono molto più convenienti, in termini di costo complessivo, se vengono noleggiati soprattutto se si devono utilizzare per poco tempo.
  • Utilizza gruppi di acquisto: un buon modo per risparmiare, e creare sinergie professionali allo stesso tempo, è quello di fare acquisti in gruppo. Se ad esempio hai bisogno di uno studio per svolgere la tua attività professionale puoi pensare di cercare una soluzione in coworking, affittando solo una postazione, o una camera. Quando acquisti dei corsi di formazione puoi farlo con un gruppo di amici e condividere così la spesa. Queste soluzioni oltre a farti risparmiare denaro ti faranno sviluppare sinergie professionali e amicizie che ti torneranno utili nel tempo.
  • Se hai già contratto dei debiti, ripagali appena ti sarà possibile senza aspettare necessariamente lo scadere di tutte le rate. Se puoi, ripagalo anticipatamente per risparmiare sugli interessi.
  • Non essere avido, ma investi i tuoi risparmi per far crescere la produttività del lavoro e il tuo patrimonio in generale. Personalmente quando ho delle risorse a disposizione suddivido gli investimenti in questo ordine di priorità:

    1. Attività professionale (cioè investo principalmente nel mio lavoro).
    2. Liquidità: investo in strumenti finanziari di pronta liquidità.
    3. Immobili: acquisto piccoli immobili da mettere a rendita.
  • Usa parte del tuo denaro per aiutare qualcuno che ha più bisogno di te e che sia meritevole del tuo aiuto. Non solo farai qualcosa che ti farà stare meglio, ma creerai nuovi amici ed eventualmente futuri soci in affari.
  • [/sociallocker]

Step 2

Se vuoi conoscere tutto il sistema per ottenere Realizzazione e Felicità nella Vita ...
… prendi il libro coi bonus video e pdf  "7 virtù"  (e con gli esercizi “La ruota della vita” e tutti gli approfondimenti del Metodo FELICE® per la definizione di obiettivi che si realizzano sul serio)

Clicca qui

Benvenuto

Congratulazioni per essere giunto a questa pagina segreta del sito. Se sei qui vuol dire che hai apprezzato il "capitolo perduto" e sei seriamente interessato a impegnarti per raggiungere la tua Felicità.  Qui Luciano Cassese Autore di Le7virtù.it, in questa pagina trovi il Nuovo e RIVOLUZIONARIO Metodo per la definizione degli obiettivi  e in fondo alla pagina istruzioni su come proseguire in questo percorso. Ti auguro tutto il successo che meriti!


Hai qualche domanda ?

Scrivi qui la tua domanda.
Ti risponderemo al più presto

Inserisci la tua migliore eMail